più argomenti collegati, si prega Ampliate la vostra ricerca

Nel Parco de La Venta-museo espone 36 pezzi di proporzioni monumentali, villa hermosa tabasco

Nel Parco de La Venta-museo espone 36 pezzi di proporzioni monumentali, di cui cinque si trovano nella stanza di accesso
 si introduce il mondo olmeca attraverso pannelli informativi, e 33 monoliti, che si trova all'esterno, tra cui:
Il capo della Jaguar, Monkey Guardando al cielo, umanizzato Jaguar, l'altare maggiore, il Mosaico di Jaguar, Re, Colossal Head,
Altare con Gift, la nonna, e il capo storico.

Anche se provengono tutti da La Venta, sono stati preparati in tempi diversi, per un periodo non inferiore a 600 anni
 anche se la sua distribuzione in questo museo non ha alcun ordine cronologico, ma sono stati classificati in quattro gruppi: gli altari
 scie, e sculture meravigliose in testa colossale.

Le immagini mostrato in queste opere è molto ampio, e non solo ci insegnano educazione
 e il tipo probabile fisico degli Olmechi, ma anche la sua sociali, politiche ed economiche.

Il percorso museale inizia con una sala introduttiva, dove si trova, per mezzo di immagini e di un modello,
il sito archeologico di La Venta nel contesto mesoamericano.

Poi passò alla giungla, che è stato riprodotto in questo spazio, dove le sculture sono sparse tra la vegetazione e la lettiera,
 e alcuni animali vagano liberamente, come cervi, procioni e scimmie. Ci sono anche giaguari e coccodrilli in cattività
Tra questi ultimi è molto famoso in Villahermosa, che è chiamato "Papillon", perché egli è fuggito più volte da museo
e non è solo la più antica, ma la più grande di tutti coloro che vi abitano.

STORIA

Facendo un po 'di storia, si potrebbe dire che sono stati gli archeologi Frans Blom e Oliver La Farge che ha scoperto di La Venta
 comune Huimanguillo, Tabasco, i resti di un centro politico e religioso, e Matthew Stirling e Philip Drucker esplorato la zona nel 1940.
Anche se i due è venuto a conoscenza del grande imprtancia all'aperto di cultura, l'ultimo posto a fiorire
 tra 800 e 400 aC.

Negli anni cinquanta, ha scoperto un ricco arazzo di energia Pemex, vicino alla città di La Venta,
che ha cominciato a esplodere immediatamente, modificando l'ambiente naturale e la distruzione di molte tracce costruite da tale cultura.

 Per questo motivo, Carlos Pellicer Camara iniziativa è stata lanciata per salvare un gran numero di reperti archeologici,
trasferimento alla città di Villahermosa in un ambiente naturale, come ipotizzato erano quando si sono incontrati.

 Il parco museo prende il nome dal luogo dove sono stati trovati i pezzi
. E fu da lì, e grazie agli sforzi del poeta Carlos Pellicer dal 1951, si trasferì a Villahermosa. Pellicer trovato un posto ideale per ospitare le sculture monumentali che stupire il mondo: otto ettari di bosco situata sulle rive del Lago di illusioni. Pellicer voleva che il paesaggio era molto simile a casa e mettere i pezzi in base alle loro scoprire come erano prima. Così, in luglio e agosto 1957, inizia il trasferimento di monoliti di grandi dimensioni, con l'aiuto delle istituzioni di governo vari in Messico





Nessun commento:

Posta un commento

cercare e trovare

Archivio blog